Sabato, 18 Agosto 2018
Menu Principale
News

La comprensione del limite

Comprendere il proprio limite, e per “comprendere” intendo “accettare di guardare e vedere”, è un aspetto della CONSAPEVOLEZZA.

Sappiamo che per vedere veramente dobbiamo rinunciare al nostro ego, alle convinzioni, ed essere in uno stato di libertà, di pulizia, di decondizionamento. Quando non è così, i ricordi, i giudizi, le esperienze precedenti, colorano e influenzano la nostra visione e il nostro sentire allontanandoci dalla verità. E questo accade quasi sempre.

Leggi tutto: La comprensione del limite

Una storia di amore

L'Amore è una delle due ali che ci fanno volare. Nella mia vita è sempre stato un grande onore incontrarLo ed è un incontro così potente che porta commozione al cuore.
Quando ho ascoltato questa storia mi sono commossa ed è per questo che vorrei condividerla. E' la storia di un prete ed io l'ho ascoltata in una piccola chiesa accogliente

Leggi tutto: Una storia di amore

Racconto di una nascita

Vi vorrei raccontare, attraverso le suggestive parole di Frederic Laboyer, il momento di una nascita. Ho scelto questo racconto perchè ha accompagnato il mio travaglio, dando un particolare contributo allla nascita di mia figlia.
Sono passati ormai alcuni anni, ma sento ancora l'emozione di queste parole, lette e rilette dal mio compagno, mentre ero seduta su una panchina, con i piedi appoggiati a terra e cercavo di lasciarmi andare a ciò che stava accadendo.
Non vorrei proporvi questo brano come esemplificazione di un parto 'perfetto' o di come ognuna dovrebbe vivere questa esperienza perchè nessun parto è perfetto e non ci sono nemmeno parti 'buoni' o 'cattivi', ci sono solo 'parti'; anzi c'è il 'nostro parto', incontro assolutamente unico e irripetibile tra me e la mia creatura, a nostra volta esseri meravigliosamente unici e irripetibili. Tutto il resto sono solo parole, idee, emozioni, guidizi con cui coloriamo ciò che ci sta accadendo ma che è in realtà qualcosa di quasi innominabile.

Leggi tutto: Racconto di una nascita

Principio del vuoto

Leggi tutto: Principio del vuoto

Lascia andare

Quando in India un uomo intraprendeva il cammino dello yoga diventava un sannyasin, un rinunciatario. Vestito solo di un dhoti (telo di stoffa), senza scarpe e con solo una lota (gavetta) per elemosinare il cibo viaggiava per l'India alla ricerca di sè stesso e di Dio.
Rinunciava a questo mondo perchè sapeva che il benessere non dipende da ciò che possiedi ma da cio che Sei, la felicità non è nella materia, ma nello spirito. Rinunciava a questo mondo, non alla vita, ma alla cultura, alla società intesa come modo di pensare, a tutti quei bisogni materiali creati per avere degli uomini produttivi (schiavi): casa, lavoro, soldi.

Leggi tutto: Principio del vuoto

Preghiera silenziosa

Leggi tutto: Preghiera silenziosa

LA SEMPLICE ARTE DI BENEDIRE

Al risveglio, benedite la vostra giornata, poiché essa trabocca già di una abbondanza di beni cui la vostra benedizione permetterà di manifestarsi.

Poiché benedire significa riconoscere il bene infinito che è parte integrante della trama stessa dell’Universo, e che attende solo un segno da noi per manifestarsi.

Leggi tutto: Preghiera silenziosa